morbide come la seta

story-11_1.jpg

Per raccontare la morbidezza, si utilizza abitualmente il paragone con la seta. Materiale morbido, delicato, avvolgente per eccellenza, la seta dice di sé e di chi la indossa tutto il piacere tattile di un tocco leggero sulla pelle. Per raccontare invece l’abbigliamento sportivo si parla comunemente di tecnologia, praticità, funzionalità, comfort. Ma che succede quando tecnica e morbidezza si incontrano per raccontare una storia nuova, una storia che corre sui pedali di una bicicletta e che accompagna il ciclista nei suoi viaggi su due ruote attraverso il mondo? Questa storia inizia quando ho incontrato la seta di Como. Praticamente la miglior seta che si possa sognare, che nasce da un raffinato filato Habotai, e che viene lavorata seguendo la tradizione e il sapere artigiano italiano. Un amore immediato, che fa subito correre il pensiero a qualcosa di morbidissimo e leggero da toccare, da tenere tra le mani, da avvolgere intorno al collo quando si pedala in libertà fendendo l’aria quasi a toccare l’orizzonte. I foulard e le sciarpe SUPERLEGGERO sono nate così, da questo amore per un materiale tutto italiano che mi ha permesso di sviluppare un concetto di accessorio versatile, pratico e funzionale – come vuole il ciclista contemporaneo – ma anche bello alla vista e al tatto. Per disegnare questa linea di prodotti mi sono fatto ispirare dalla grande e gloriosa storia del ciclismo. Ho riguardato vecchie fotografie, ho studiato gli «eroi» di questo sport e alcuni dei loro tratti distintivi e degli elementi iconici che hanno trasformato il ciclismo in un vero mito. Prime fra tutte, naturalmente, le maglie. Chi non ha in testa le immagini di qualche campione che con la mitica maglia di uno dei mitici «Grand Tour» taglia il traguardo, sigla la propria vittoria e conquista il proprio posto nella storia? Così, alla storia ogni sciarpa o foulard si lega indissolubilmente anche la storia di una maglia e di conseguenza quella di personaggi, grandi avventure, imprese epiche che vanno ben al di là di un semplice sport, luoghi, leggende. Che amo scoprire, ascoltare e raccontare. Con il mio linguaggio, che è quello degli accessori pensati per i nuovi ciclisti come me, che guardano al passato ma che vivono nel presente, fatto non solo di sport ma anche di vita urbana. Per loro le sciarpe e foulard di SUPERLEGGERO, caldi d’inverno, freschi d’estate, pratici da mettere in tasca e bellissimi da indossare. Per sentire addosso tutta la storia di uno sport leggendario.